Ultravioletto

L’UVB è collegato all’aspetto di protezione solare sulle etichette dei prodotti di protezione solare. Il numero SPF ti dice quanto tempo i raggi del sole richiederebbero per arrossare la tua pelle quando usi questo articolo rispetto a quando non hai la protezione solare. È possibile ridurre convenientemente la probabilità di sviluppare cellule di cancro della pelle assicurandosi di proteggersi dai raggi UV. L’esposizione diretta ai raggi UV è un forte colpo per la pelle, causando danni che possono variare da rughe precoci a cellule cancerogene dannose per la pelle.

raggi UV

Fortunatamente, poiché reagiscono con l’ozono in alto nella nostra atmosfera e non raggiungono il suolo, di solito non sono un pericolo variabile per il cancro della pelle. Ma i raggi UVC possono provenire anche da alcune risorse artificiali, come le torce di saldatura ad arco, le luci al mercurio, e anche le lampadine di sterilizzazione UV utilizzate per uccidere i germi e anche vari altri germi. I raggi UVA, anche se leggermente meno intensi degli UVB, penetrano la pelle molto profondamente.

Vale la pena leggere: www.healthline.com/health/skin/uva-vs-uvb

Altre informazioni sul cancro

Il lato positivo è che i rischi associati ai raggi UV possono essere notevolmente ridotti da voi! Sì, si può ancora godere di attività all’aperto, riducendo il pericolo di cellule di cancro della pelle prendendo semplici e intelligenti misure di protezione. I raggi UV, sia dalla luce del sole che da fonti artificiali come i lettini abbronzanti, possono causare scottature. Se voi o qualcuno che vi piace ha il cancro, riconoscere cosa aspettarsi può aiutarvi ad affrontare la situazione. Molte persone credono che sia impossibile prendere una scottatura durante il giorno; non è un caso.

Su Nuova Del Sud troverete molti prodotti per combattere i segni dell’invecchiamento e non solo.

La radiazione UV è solo un tipo di radiazione, ed è anche definita su una scala scientifica chiamata spettro elettromagnetico. Comprendere gli elementi essenziali della radiazione UV, e anche come danneggia la pelle, è un passo fondamentale per imparare a proteggersi dal cancro della pelle. Le persone che possono essere sottoposte a fonti artificiali di raggi UV nel loro compito dovrebbero seguire le misure di sicurezza ideali di utilizzare indumenti protettivi e anche schermi e filtri UV. Molte persone credono che i raggi UV dei lettini abbronzanti siano innocui. L’altitudine è un altro elemento che contribuisce alla quantità di UV

Sole

Se è molto probabile che tu sia all’aperto, rimanere colorati, in particolare all’ora di pranzo, è solo uno dei modi più efficaci per ridurre l’esposizione ai raggi UV della luce solare. Possono inoltre causare cataratta e anche pterigio, che possono compromettere la vista. La radiazione UVC è ragionevolmente prevista come una minaccia per la salute umana. Le radiazioni UVB sono previste come una minaccia per la salute umana.

In estate, il sole rimane ad un angolo molto più diretto, causando più radiazioni UV. Inoltre, alcune lampade UVC producono ozono, che può causare irritazione nelle vie respiratorie, soprattutto per le persone con livelli di sensibilità respiratoria come l’asma o le allergie. L’esposizione diretta ad alti livelli di ozono può anche peggiorare le condizioni respiratorie persistenti, come l’asma bronchiale, o aumentare la suscettibilità alle infezioni respiratorie. Alcune persone sono più sensibili agli effetti nocivi dei raggi UV.

Posso evitare l’esposizione diretta ai raggi UV?

L’indice ultravioletto è una classifica con numeri da 1 a 11 che mostra la quantità di raggi UV dannosi per la pelle che raggiungono la superficie del pianeta in un giorno. L’esposizione diretta ai raggi UV è inoltre più alta nelle aree di neve, sabbia, pavimentazione e acqua a causa degli edifici riflettenti di queste superfici. Gli UVB penetrano e danneggiano gli strati esterni della pelle. La sovraesposizione causa scottature e, in casi gravi, vesciche. Proteggete la vostra pelle con indumenti che coprano braccia e gambe.

Poiché i raggi UV non passano in profondità nel corpo, non ci si può aspettare che causino cellule cancerose negli organi interni del corpo, e molti studi non hanno scoperto tali collegamenti internet. Tuttavia, alcuni studi hanno mostrato possibili legami con alcuni altri tumori, come il carcinoma a cellule di Merkel e il melanoma dell’occhio. Ci sono molti tipi di radiazioni, da quelle ad alta energia (alta frequenza) – raggi X e anche raggi gamma – a quelle a bassa energia (bassa frequenza) – onde litqueradio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *